giovedì 10 maggio 2012

sono tornata!

sono tornata finalmenteeeeeeeeee!!! Da oggi potete trovarmi qui nuovo sito nuova vita!

lunedì 18 aprile 2011

Pupe e Cavalli (Abruzzo)



Buongiorno a tutti e Buon Lunedì!!! Oggi post pieno pieno di cose belle!!! Innanzi tutto devo ringraziare Isabella de "Le ricette dei Bubu" che mi ha girato questo premio




Lo scopo è quello di farsi conoscere meglio descrivendo sette aspetti della propria vita....che dire? Ho aperto il blog qualche mese fa per gioco, perchè mi diverte cucinare e perchè amo le sfide, le mie ricette sono semplici, a volte banali esperimenti o preparazioni basilari anche per chi vuole partire da zero e non hanno nessuna pretesa; insomma uno spazio tutto mio che vorrei condividere con gli amici di tutti i giorni e i nuovi amici virtuali e che mi dia anche la possibilità di esprimermi su ogni tipo di argomento e circostanza (anche se spesso, poichè voglio mantenere il tenore del blog sul gioco e sulla leggerezza evito di commentare fatti e situazioni spiacevoli e su cui avrei moooolto da dire!!!)...ho avuto un'infanzia mooolto piacevole che mi ha lasciato dei ricordi bellissimi..e un'adolescenza un pò meno piacevole che mi ha fatto crescere molto e mi ha lasciato una corazza che ancora mi porto dietro...tuttavia sono sempre stata uno spirito libero, indipendente, amo viaggiare e la curiosità mi spinge a conoscere sempre cose nuove...amo passeggiare, il verde dei prati e il mare d'inverno...da piccola ho praticato diversi sport tra cui nuoto, tennis e danza..ora mi tengo in forma (:-S) con la palestra, lunghe passeggiate e la danza del ventre..ma sto anche pensando di comprarmi una bicicletta (:-P)! Sono laureata in economia e commercio e lavoro nell'ambito delle relazioni internazionali...amo parigi (che è la mia seconda patria!) e la sua atmosfera austera ed elegante e se potessi passerei tutto il giorno nel centro della mia splendida città...Roma...spero di avervi trasmesso qualcosa in più di me!!

Giro il premio a tutti quelli che mi leggono...se vi fa piacere accettatelo e scriveteci qualcosa in più di voi!!!

Oggi vi lascio un dolce pasquale che fa parte della mia infanzia...le pupe e i cavalli abruzzesi...si tratta di una sorta di biscotti giganti che vengono preparati nel periodo pasquale, a forma di pupa per le bambine e a forma di cavallo per i maschietti...non c'è stata Pasqua nella mia vita senza la mia bellissima pupa preparata dalla mia nonnina...sono semplici da preparare e fanno una bellissima figura!



Pupe e Cavalli (Abruzzo)



Ingredienti:

1kg di farina (+ qb per rendere in composto morbido ma lavorabile)

600g di zucchero

8uova (noi ne abbiamo messe 9)


2 bicchieri e 1/2 di olio di semi

mezzo bicchiere di latte

scorza di un limone

1 bustina di lievito

cannella

250 g di cioccolato a pezzetti

decorazioni varie


Preparazione

In una ciotola capiente versate la farina (1kg all'inizio) la scorza del limone, le uova, lo zucchero e cominciare a mescolare con un cucchiaio di legno. Aggiungere poi il latte con il lievito, l'olio, la cannella e il cioccolato a pezzetti e continuare a mescolare. A questo punto versare l'impasto in una spianatoia e lavorarlo aggiungendo farina qb per ottenere un composto morbido ma lavorabile.



Ottenuto il composto desiderato formare direttamente su una teglia rivestita di carta forno delle bamboline e dei cavallucci. Noi abbiamo fatto anche dei cuori che mia nonna regala solitamente ai "grandi". Decorare con zuccherini e bottoncini di cioccolato. Cuocere in forno moderato per 30 minuti.




giovedì 7 aprile 2011

Risotto al Radicchio e...moscato!

Buongiorno!!! Due post in due giorni...incredibile!!! Oggi vi lascio una ricettina veloce veloce del mio pranzetto di ieri...

Non so voi ma io lavoro a tempo pieno e di conseguenza a pranzo sono sempre fuori casa...abbiamo una mensa nel nostro ente, ma come potete immaginare è impraticabile; non perchè il cibo sia cattivo, anzi è discretamente buono e c'è anche molta varietà, ma non so perchè, i miei post mensa non sono stati molto piacevoli e tutti all'insegna del mal di stomaco...forse sono i prodotti che usano oppure l'olio o il tipo di cottura, fatto sta che il mio stomacuccio (come dice mia nonna :-P) delicato non tollera proprio variazioni di qualsiasi genere...ho optato quindi per il Lunch Box o più volgarmente la "Schiscetta" (che, detto tra noi, rende meglio l'idea...basta con queste contaminazioni linguistiche!!! ;-) ) e da qui, il problema di cosa poter preparare la sera che si tenga bene fino all'ora di pranzo del giorno dopo....l'estate è il periodo migliore...via a insalate di riso, pasta fredda, insalatone varie...ma l'inverno...mi ritrovo sempre a mangiare frittate, pasta al sugo (fredda), insaccati vari e verdura...ho anche letto che ci sono delle signore che preparano e vendono proprio le schiscette...non è una cattiva idea, in fondo è come andare al bar solo che sei certo che la qualità degli ingredienti è nettamente superiore...

ieri avevo nel frigo del radicchio e ho deciso di farne un gustoso risotto...con un ingrediente speciale....il vino moscato!!!! quello per i dolci per intenderci...il vino dolce ha smorzato il sapore amarognolo del radicchio e ha conferito un sapore gradevolissimo al risotto.

Poichè dovevo portarlo al lavoro, ho dovuto mantenere il mio risotto abbastanza leggero e non ho aggiunto altri ingredienti...ma ci sarebbe stato d'incanto il gonrgonzola, qualche gheriglio di noce oppure dello speck...sicuramente in futuro posterò un risotto al radicchio moooolto più ricco!...ma anche così semplice era veramente delizioso!!!!!



Riso al Radicchio


Ingredienti

250g riso

radicchio rosso

1 scalogno

mezzo bicchiere di moscato

brodo di verdure

formaggio grattuggiato

sale

olio evo


Preparazione


Tagliare il radicchio a listarelle, lavarlo e asciugarlo bene. In una padella abbastanza grande fate soffriggere lo scalogno con l'olio evo. Aggiungere in radicchio e far appassire qualche minuto. Sfumare con il vino moscato. A questo punto coprire la padella con un coperchio e far stufare il radicchio per altri 10 minuti. A cottura ultimata aggiungere nella stessa padella del radicchio il riso. Far tostare il riso qualche minuto e cominciare ad aggiungere brodo finchè il riso non sarà cotto (circa 15-20 min). A fuoco spento cospargere con una generosa manciata di formaggio grattuggiato.


mercoledì 6 aprile 2011

Crostata a pois!




Buongiorno a tutti!!! Come promesso, oggi mi dedico un pò al mondo della lettura e vi suggerisco un romanzo che ho finito di leggere da poco:



Aggiungi immagine
"Sophie ha trentasei anni e in pochi mesi ha perso tutto: il marito, la felicità e il peso forma, cancellato da interi barattoli di gelato ingurgitati nel cuore della notte. Quando anche il lavoro e la stabilità economica la abbandonano, sola e con un disperato desiderio di ricominciare a vivere, decide di accettare l'invito di un'amica a trasferirsi nell'Oregon e trova lavoro come cameriera in un bistrò. Ma la vita non è una favola e Sophie è costretta a smettere i panni della vedova affranta per adottare quelli della neo-single in lotta con uomini inetti e clienti incontentabili. Solo l'amicizia con Crystal, una tredicenne un po' psicotica, la relazione con Drew e la scoperta che l'amore per il cibo - oltre a far ingrassare - può anche diventare una fonte di reddito, riusciranno a restituirle la felicità. Amore, lacrime, dolcezza e una giusta dose di ironia: gli ingredienti essenziali per un romanzo indimenticabile."

La storia non è leggerissima, anzi tratta argomenti molto duri e difficili da affrontare, ma la sottile ironia che pervade ogni pagina del libro, rende il racconto molto piacevole anche nei suoi punti più difficili. E poi...è una storia adatta al mondo delle food bloggers....perchè è proprio dalla sua passione per la cucina che la protagonista trova la forza di ricominciare!!!...Io l'ho letto in poco tempo, è scorrevole e mai pesante quindi mi sento di consigliarlo a tutti!

Oggi vi lascio la ricetta di un altro dolcetto...ecchecidevofare...!!! La mia produzione dolciaria supera di gran lunga quella del mondo del salato...!!! é una crostata molto buona che ho farcito con la confettura extra di ananas (veryyyyyy good) che ho preso nella mia Bottega del Commercio equo e solidale ;-) ed è stata utilizzata in un banchetto di beneficienza per l'emergenza in Giappone in una parrocchia di quartiere.

Per la frolla ho preso spunto da qui:


Crostata a Pois






Ingredienti:

150g burro

300g farina

scorza di 1 limone

2 uova

130g zucchero

1 barattolo di confettura extra di ananas


Preparazione


In una ciotola mettere la farina e il burro a pezzetti. Impastare velocemente fino a formare tanti piccoli granuli. Aggiungere 2 uova (io le ho messe intere perchè sulla ricetta c'era un errore ma intendevano sicuramente 2 tuorli - in ogni caso con le uova intere la crostata è venuta buonissima lo stesso!!!) lo zucchero e la scorza di limone grattuggiata. Formare una palla soda e compatta e lasciar riposare in frigo per 30 minuti. Stendere la frolla in una teglia per crostate e completare con la confettura di ananas. Io ho decorato la crostata con la frolla avanzata...a pois!

lunedì 4 aprile 2011

Ciambellone al cacao


Ciao a tutti!!! E buon Inizio Settimana!!! Come avete passato il weekend??? Io ho trascorso due giorni splendidi all'aria aperta, sotto il meraviglioso tepore del sole primaverile!!!...sempre un pò acciaccatella...l'influenza ancora non mi ha abbandonato, ma io non ho avuto la forza di restare a casa...peccato che sabato sera avevo 38 di febbre...:-S no ma dico vi rendete conto???? Di Sabato...sera...no ma grazie, grazie veramente...e oggi che è lunedì quindi tipica giornata adattissima al 38 di febbre...sveglia alle 7, lavoro e tutte le rogne del tipico giorno feriale!!! Va bene non ci lamentiamo....dicevo, quindi che sabato sono stata all'inaugurazione dell'agriturismo di un mio collega nella Riserva Naturale Tevere Farfa...incantevole come posto, sulle sponde del fiume e con la possibilità di effettuare molteplici attività sportive, ricreative e culturali...sabato sera febbre quindi lettuccio e tè caldo con il miele...e domenica presa da una botta di vita sono andata a pranzo al mare...splendida giornata, pranzo di pesce, e gelatone finale che ha concluso in bellezza il tutto! :-P


Oggi vi lascio la mia ricetta del ciambellone...questo ciambellone mi ricorda la mia infanzia...era un dolce che mia mamma faceva spesso (e sempre ad occhio...mai e poi mai ha seguito una ricetta!!!!)...sa di pomeriggi con latte e Nesquik e cartoni animati, di ricordi, di sorrisi e anche di nostalgia per qualcuno che se n'è andato troppo presto ma che comunque ci accompagna ogni giorno...scusate ma oggi sono così!!!


Io che non so riprodurre niente senza avere dosi precise sono anni che perfeziono la ricetta e ora credo di essere arrivata dove volevo...è morbido, fragrante, leggero e coccolosissimo!!! Questa è la versione al cacao ma è una ricetta versatilissima, potete aggiungere gocce di cioccolato, oppure farlo bianco semplice o ancora aggiungere uvetta o nutella...insomma fate lavorare la fantasia!!!


Ciambellone al Cacao


Ingredienti


4 uova
2 etti di zucchero
3 etti di farina

1/4 di bicchiere di olio (io uso quello di semi che rimane meno corposo)

1/2 bicchiere di latte

1 bustina di lievito

scorza di un limone

qualche cucchiaio di cacao in polvere


Preparazione


Con le fruste elettriche amalgamare bene le uova con lo zucchero fino a formare un composto gonfio e spumoso. Aggiungere olio, latte, scorza di limone e continuare a mescolare. Unire farina cacao e lievito setacciati e continuare a mescolare.
Infornare a 180° per circa 45 minuti (mi raccomando prova stecchino!!!)